Benvenuto | Login
HyperLink HyperLink HyperLink
Home » Politiche Formative » EUI
 
     

 EUropa dell'Istruzione

Logo Europa dell'Istruzione

" Ciò che oggi sarebbe necessario è un umanesimo militante, che scopra la propria virilità e si saturi della convinzione che il principio della libertà, della tolleranza e del dubbio non deve lasciarsi sfruttare e sorpassare da un fanatismo, che è senza vergogna e senza dubbi. Se l'umanesimo europeo [...] non è più in grado di rendere la propria anima consapevole di se stessa andrà in rovina e ci sarà un'Europa il cui nome non sarà più che un'espressione e da cui sarebbe meglio rifugiarsi nella neutralità fuori del tempo".
Thomas Mann

Europa dell'Istruzione è un programma coordinato dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca - Direzione Generale Affari internazionali - e condotto dagli Uffici Scolastici Regionali, attraverso appositi Nuclei di intervento e reti di scuole.

 

 Lo scopo: trasformare  la  dimensione europea in  una realtà normale della scuola.

Questo percorso di normalità passa attraverso alcune  indicazioni della Commissione europea:

  • mettere in condizione i cittadini di fruire dei diritti e dei benefici derivanti dall'essere cittadino europeo (cittadinanza europea);
  • valorizzare le identità culturali dei popoli, delle culture e dei territori;
  • favorire la conoscenza tra i cittadini dell'Unione e dei paesi del vicinato.

Il quadro nazionale di riferimento fa riferimento  alle linee ministeriali "Più scuola in Europa, più Europa nella scuola" emanate il 21 giugno 2007 in continuità del processo avviato con la Direttiva 21 giugno 2004 che punta al rafforzamento della collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e del Parlamento europeo, oltre che con le istituzioni locali.
Il programma nazionale Europa dell'istruzione si articola nelle diverse regioni con piani regionali che declinano ed esaltano le specificità culturali dei territori.

     
 

 Campania: officina di cittadinanza euromediterranea

In Campania si è scritta una pagina importante della civiltà occidentale: una civiltà cresciuta sulle onde del mare in un via vai di scambi di merci, materiali, idee, lingua, modi di vivere, di pensare.
Il recupero di una comunanza storica e culturale tra i popoli mediterranei  è oggi al centro degli interessi dell'Unione europea impegnata a lavorare perchè l'Area mediterranea  torni ad essere una    "zona di libero scambio" , di pace, dialogo e  coesione.
I ragazzi di oggi saranno i protagonisti di questo grande disegno. Alla scuola il compito di fare in modo che i ragazzi del Mediterraneo si conoscano e imparino a dialogare  per costruire insieme un futuro ispirato ai principi  della collaborazione leale e reciprocamente rispettosa.
Sulla base di queste considerazioni, Europa dell'istruzione nella nostra regione dedica particolare attenzione allo scambio e alla conoscenza dei giovani e delle genti dell'Area mediterranea, con l'obiettivo di lavorare insieme alla costruzione di una nuova forma di cittadinanza che assembla il meglio delle culture dei popoli euromediterranei.
Questo programma è stato denominato "Campania: officina di cittadinanza euromediterranea",. Officina perché le scuole della regione si presentano come un cantiere in fermento nel quale si sperimentano idee, progetti, ricerche trasversali a tutti gli ordini di scuole.  E dove si forgiano percorsi di buona scuola in dimensione internazionale.

     
 
 EUI in Campania: organigramma funzionale

Organigramma funzionale EUI in Campania

Sviluppo e promozione della dimensione  europea dell'educazione (MIUR: Direttiva del Ministro prot. 267 del 21 giugno 2004)

     

 Perchè Europa dell'Istruzione

 Reti di scuole

 Piano regionale

 Erasmus +

 Consultazione scuole del XXI secolo

 dalle scuole

 Mobilità e intercultura

 Valorizzazione delle eccellenze

 Eventi, concorsi e progetti 

 Link

     

 Contatti

     
Nome Utente:

 
Nome:

 
Oggetto:


Messaggio: